Lavorare in Australia è un’opportunità concreta e proficua, ma per poter affrontare questa esperienza occorre prima di tutto essere ben informati.

Il mercato del lavoro è in crescita e gli stipendi australiani sono sensibilmente più alti di quelli europei. Il tasso di disoccupazione è tra i più bassi del mondo: solamente il 5,7%. Vi sono molte offerte di lavoro in diversi campi. Le possibilità lavorative del mercato australiano però dipendono molto dal tuo livello di inglese, dalla scelta del miglior visto, dalle tue esperienze professionali precedenti, dai tuoi studi e anche da come agirai una volta arrivati sul posto.

lavorare in Australia

Come trovare lavoro in Australia

Prima di cominciare a cercare lavoro e sfogliare le offerte online o su giornali, dovrai avere pronto un curriculum vitae per l’Australia. Nel caso dovrai prepararne uno ad hoc. E’ bene inoltre redigere anche una cover letter, ossia una lettera di presentazione o di accompagnamento al Cv in cui esporre le precedenti esperienze, il percorso di studio e le abilità acquisite.

Una volta che avrai pronto il Cv, puoi iniziare a buttarti nella ricerca di lavoro. Se hai un profilo piuttosto qualificato potresti iniziare ad esempio usando LinkedIn, rispondendo alle offerte e contattando persone. Puoi consultare poi tutti i principali portali di lavoro anche per renderti conto di quali sono le figure più ricercate, le competenze più richieste e le retribuzioni medie. Fra i siti di lavoro in Australia più famosi ti consigliamo:

Se ti trovi a Sydney o nei dintorni potresti cercare anche su Gumtree che è un sito di annunci generalista ma ha anche diverse offerte di lavoro soprattutto nell’area di Sydney

Se ti trovi già nella terra dei canguri invece potrebbe essere una buona idea ricorrere al vecchio metodo di recarti nei bar, ristoranti e negozi, di persona, con una copia del tuo curriculum e consegnarlo direttamente a mano.

Lavorare in Australia: altre cose da sapere

L’Australia è un paese che attira lavoratori da tutto il mondo per le possibilità che offre. Il suo mercato del lavoro è florido e dinamico. Il tasso di occupazione si aggira intorno al 73%, un dato che testimonia l’alta partecipazione al mondo lavorativo. L’Australia è l’unico paese sviluppato a non essere mai entrato in recessione economica negli ultimi 25 anni e, anche nel periodo della crisi finanziaria del 2008-2013, il tasso di disoccupazione giovanile non ha mai superato il 14% (in Italia il dato è del 34%).

Proprio per tali ragioni ogni anno circa 25.000 italiani decidono di partire per la terra dei canguri. Ma quali sono le professioni più richieste in Australia? Dalle statistiche del dipartimento dell’immigrazione australiano si evincono quali siano le tipologie di lavoro più richieste. In primis troviamo le professioni tipiche del settore hospitality: cuochi, camerieri, manager di ristoranti. Non mancano tuttavia richieste per lavoratori più tecnici come programmatori e sviluppatori informatici. Gli stati che hanno maggiori opportunità di lavoro sono: il nuovo Galles del Sud, Victoria e il Queensland. Per capire in quale zona potresti lavorare in Australia, e quindi valutare se cercare un impiego in una grande città o magari una zona rurale, è utile consultare anche il resoconto annuale del ministero del lavoro, il cosiddetto Australian Jobs Report. Troverai informazioni preziose come quale tipologie di professioni sono attualmente più richieste e in quali zone del paese vi sono maggiori richieste di lavoro.

Una considerazione importante da tenere a mente è che per lavorare in Australia è indispensabile avere un visto adeguato. La legge infatti vieta di lavorare con un visto turistico e anche se trovassi qualcuno disposto a pagarti in nero, potresti essere espulso dal paese e probabilmente non riuscire a tornare in Australia per anni ed eventuali domande di viste potrebbero venire bocciate. Vi sono altri visti che permettono di lavorare regolarmente in Australia anche per un periodo limitato. Ti consigliamo di leggere quali siano i principali tipi di visti australiani!

Un’altra cosa importante da fare non appena giunti a destinazione è richiedere il Tax File Number, è una procedura che può essere fatta anche online e su cui Go Study dà supporto gratuito. Senza questo codice che è l’equivalente del nostro codice fiscale non è possibile avere un lavoro regolare.

lavorare in AsutraliaNonostante le opportunità lavorative siano innumerevoli devi considerare che l’Australia ha un costo della vita davvero alto e le città australiane sono fra le più care del mondo. In Australia un lavoratore dipendente ha in media uno stipendio di 3.000€ al mese (circa 4.400 AUD).  Gli stipendi variano anche a seconda della zona e del tipo di settore, tuttavia se vuoi farti un’idea di quello che è lo stipendio minimo puoi usare il Calcolatore Nazionale della retribuzione, che ti darà la paga oraria delle principali professioni.

 

Go Study Australia offre CONSULENZA GRATUITA per aiutarti a trovare la migliore soluzione in base alle tue esigenze. Non siamo solo appassionati: abbiamo tutti vissuto e lavorato in Australia e ti possiamo offrire una consulenza su misura!

Ti possiamo assistere qui in Italia, tramite i nostri uffici di Milano e Roma, e ti aspettiamo anche in Australia per darti una mano durante tutta la tua esperienza. Nessun’altra agenzia ti offre questo servizio.

Scopri le tue possibilità di lavoro in Australia
Che aspetti? Contattaci senza impegno!

Compila il form qui sotto e ti risponderemo entro 24 ore!
La nostra consulenza è gratuita.