Uno dei primi passi necessari alla ricerca di un impiego è quello di redigere un curriculum vitae per l’Australia. Potrebbe sembrare una cosa banale ma non è così scontata se non ha mai preparato un “resumé” (questo è il termine con cui si indica il cv in Australia) o se non hai un buon livello di inglese.

E se effettivamente non hai un buon livello di inglese? Niente paura! Al tuo arrivo in Australia ti daremo supporto nei nostri uffici Go Study per aiutarti nella preparazione del CV e nella ricerca di contatti e portali per trovare offerte di lavoro! Scopri gli altri servizi che ti offriamo nei nostri uffici australiani!

Come scrivere un curriculum vitae per l’Australia efficace

Il curriculum vitae per l’Australia è un pò diverso rispetto a quello utilizzato in Italia. Per prima cosa, ecco alcune indicazioni preliminari che è bene seguire indipendentemente dal paese in cui si sta cercando lavoro:

  • Evita il modello “Europass” o simili, esistono numerosi template online che puoi personalizzare per rendere unico il tuo Curriculum;
  • Usa font puliti (Arial, Calibri, Trebuchet, Times New Roman, ecc.) nella creazione del documento;
  • Salva il tuo CV in formati standard come file .doc o .pdf in modo che chi lo riceverà non abbia problemi di compatibilità di software.

Il curriculum per l’Australia deve essere succinto, chiaro e molto pragmatico

Ricorda: i selezionatori e gli imprenditori ricevono una grande mole di candidature, perciò cerca di mettere in risalto le tue principali competenze e le capacità sviluppate.

In primis, devi mettere in evidenza le informazioni di contatto o quelli che vengono definiti “personal details”: nome e cognome, indirizzo (non usate uno italiano o estero, altrimenti non vi chiameranno!), numero di telefono (anche in questo caso non usate il numero italiano ma procuratevi una SIM australiana), indirizzo email valido (evitate email con nickname strani o difficili da ricordare).

Inoltre, è fondamentale redigere un documento non troppo lungo. Un resumé dovrebbe essere massimo di due pagine, quindi evita dispersioni e non entrare in dettagli inutili. Cerca di riassumere le tue esperienze lavorative e di studio, nonché le competenze e i tuoi obiettivi in poche pagine

Un’altra raccomandazione è quella di dividere il CV in sezioni e renderlo schematico

  • Profilo: Riassumi in poche righe la tua personalità professionale e le qualità che hai acquisito nel mondo lavorativo. Poni l’attenzione sulle tue competenze chiave (o key skills), cioè tutte quelle abilità che hai sviluppato e che ti possono distinguere da altri possibili candidati. Cerca di personalizzarle in base alla posizione per cui ti stai candidando.
  • Esperienze lavorative: Racconta in modo chiaro e conciso le tue precedenti esperienze di lavoro, anche quelle casual o part-time. È importante, infatti, non lasciare vuoti temporali troppo ampi, potrebbero creare sfiducia nel datore di lavoro. Procedi in senso cronologico inverso, partendo dalle esperienze più recenti per arrivare a quelle più lontane nel tempo. Dovrai specificare azienda o persona per cui hai lavorato, anno, luogo e le tue mansioni per ciascuna posizione. Puoi anche indicare gli obiettivi e i traguardi che hai raggiunto per ciascuna mansione.
  • Esperienze di studio: Ora puoi passare al tuo percorso formativo, inserendo corsi e scuole frequentate, nonché diplomi, lauree e certificazioni ottenute.
  • Competenze e abilità:  Visto che stai cercando lavoro in Australia, le competenze linguistiche sono sicuramente da mettere in risalto. Avere un buon livello di inglese è fondamentale, mentre la conoscenza di altre lingue straniere può rappresentare un plus. Le lingue rientrano nelle cosiddette hard skills, ovvero competenze specifiche che possono essere apprese tramite lo studio e/o il lavoro in un determinato settore. Fra queste puoi includere l’uso di uno specifico software o piattaforma, la capacità di usare un macchinario, capacità di calcolo o di amministrazione, e così via. Dopodiché puoi elencare anche le tue soft skills (chiamate anche interpersonal skills o people skills)ovvero quelle competenze trasversali utili in qualsiasi settore lavorativo. Si tratta, per esempio, della capacità di comunicare o ascoltare, saper gestire lo stress, le abilità organizzative, di gestione delle priorità, rispettare le scadenze, saper lavorare in team o gestire un gruppo di lavoro, ecc.
  • Obiettivi: Se lo desideri puoi completare il CV inserendo i tuoi obiettivi professionali: che percorso lavorativo ti piacerebbe intraprendere, a quale impiego aspiri…
  • Interessi personali:  Puoi aggiungere anche la sezione “interests” per dare un’idea della tua personalità. Cerca di inserire interessi in linea con il lavoro che stai cercando, in modo da stimolare il tuo potenziale interlocutore.
  • Referenze:  Per il mondo anglosassone le references sono molto importanti, qualunque lavoro tu stia cercando. Proprio per questo a fine CV è bene indicare ex colleghi di lavoro o responsabili che possano fornire dettagli sul tuo modo di lavorare. Se non hai nessuno da segnalare, puoi indicare qualche amico o conoscente che lavora in Australia da un po’ o qualcuno con cui hai frequentato un corso.

Scarica i nostri Template

Come ti abbiamo già anticipato, è bene personalizzare il CV in base al tipo di lavoro e/o ruolo che stai cercando: se sei alla ricerca di un impiego “casual” indicare un profilo troppo qualificato potrebbe sortire un effetto negativo, così come indicare tutti i lavoretti svolti può essere controproducente se si aspira ad una professione qualificata.

Per questo abbiamo preparato 4 diversi template in base al settore lavorativo ti tuo interesse! Compila il form per ricevere il tuo template preferito via e-mail! 

A questo punto non ci resta che augurarti In bocca al lupo!

Scarica il template