Go Study Australia

Alberto si tuffa nella sua avventura australiana con tutte le sue forze e non si pone limiti. Un corso di inglese per poter affrontare i colloqui lavorativi, due lavori inaspettati, opposti che gli rubano tutte le giornate ma che riempiono il suo bagaglio di esperienze e di ricordi indimenticabili. Alberto si reinventa diventando Albert per gli amici australiani!


“A tutti quelli che desiderano una svolta e stanno pensando di fare il grande salto, fatelo, osate e non voltatevi indietro. Prendete l’indispensabile, caricatevi di positività e andate, il mondo è meraviglioso!”
Hay! My name is
Alberto
Anno di nascita
1985
Città di provenienza
Morazzone – Varese, Italia
Attuale residenza
Brisbane, Australia
Corsi frequentati
Browns School English – General English

L’esperienza in Australia di Alberto

La grande decisione
Sembra ieri quando per la prima volta presi davvero in considerazione di dare una svolta radicale alla mia vita, d’altronde come tutti ero stanco e stufo sotto ogni aspetto. Non ricordo precisamente chi mi parlò, ormai circa 3-4 anni fa, di questa terra eppure sono passati sei lunghi mesi da quando sono arrivato in Australia ma ancora prima quasi 2 anni da quando ho contattato Go Study. Fu allora che conobbi la mitica Eleonora e da quel giorno iniziò tutto.

Insieme abbiamo organizzato ogni cosa, passo dopo passo, dalla fase burocratica, alla scelta della scuola e la città in cui ancora oggi vivo felicemente, Brisbane! Mio amatissimo Queensland…


Arrivo in Australia

A settembre sono atterrato Down Under e l’impatto con questo mondo nuovo è stato esaltante. Un sogno divenuto realtà! Mi sono arrangiato con tutta la burocrazia che c’era da fare da solo, (Account Bank, Medicare, TFN e numero di telefono) senza troppi problemi e sopratutto praticamente inglese quasi pari a zero. Ho scelto di fare così perché volevo viverla al massimo, rompere il ghiaccio, sentirmi in imbarazzo, trovarmi incasinato e provare a uscirne.

Subito qualche giorno dopo ho iniziato a studiare presso la Browns School English. Fantastica scuola in cui ho passato 3 mesi davvero spettacolari, un ottimo ambiente, ottime lezioni e direi ottimi risultati! Ho conosciuto così tanta gente che nemmeno me li ricordo tutti, da tutte le parti del mondo, seguiti da un’infinità di BBQ e cene sempre a casa di qualcuno che non sempre conoscevo.Tornando al discorso scuola, ho avuto professori incredibili in particolare uno, Victor, come lui nessuno.

Alloggio

Il primo mese ho vissuto in ostello, altra esperienza indimenticabile e che non vedo l’ora di rivivere! Sempre feste e persone nuove ogni giorno e da lì iniziò la mia carriera culinaria. Essendo italiano, che pretendevano da me? PASTA! E fu così che m’inventai l’impossibile. Ho raggiunto le 16 persone al mio tavolo, ebbene sì che soddisfazione! La mia nuova vita era sempre più eccitante!

La cosa più difficile è stato trovare l’appartamento. Dato che con me c’era il mio miglior amico, chee ancora oggi è presente all’appello, dovevamo trovarne uno che andasse bene per i nostri gusti e le nostre esigenze! Ne abbiamo ispezionati tantissimi ma alla fine è arrivato quello giusto, in centro, precisamente in Albert Street… Dato che io mi chiamo Alberto ma in Australia per tutti sono Albert, questa combinazione ha fatto un po’ furore oltre che aver portato positività e fortuna! E pensare che c’è un paese che si chiama Alberton non molto lontano da qui (LOL).

Ho finito di studiare a fine novembre e con grande dispiacere ho lasciato la scuola ma portando con me meravigliosi ricordi!

Lavoro

Dato che la vita qui è cara e ovviamente i soldi se ne vanno, serviva un lavoro. Sinceramente ho iniziato fin dai primi di ottobre a cercare ma con nessun risultato positivo. Colloqui telefonici interrotti perché non ero in grado di comunicare, idem “face to face”. Avrò portato una marea di CV e avrò inviato altrettante mail tramite i siti più usati in AU.

Finché un giorno di dicembre arrivò la prima è vera occasione come lavapiatti e aiuto cameriere in un ristorante italiano. Purtroppo era solo nei weekend ma almeno pagavo l’affitto ed era un pensiero in meno. Nel frattempo anche il mio amico Cristian cercava lavoro e per puro caso un sabato notte trovai un annuncio per lui come saldatore e decisi di mandare il CV a nome suo. Ottenne una prova la mattina dopo alle 7.30. Traumatico, era domenica, ma si rivelò un colpo a segno al 100% anzi il doppio perché il capo di questa azienda, quando è venuto a conoscenza di me, chiese a Cristian di portarmi in fabbrica l’indomani. Come diciamo in Italia “2 piccioni con una fava”. Insomma ero alle stelle, avevo un lavoro full time, in Australia! Assunto senza la minima preoccupazione per la lingua e di esperienza, l’importante era lavorare! È da bravo italiano ho fatto la mia bella figura.

Nel frattempo dopo un mese con 2 lavori, altro colpo di scena! Appena passato Natale il proprietario del ristorante mi fa la proposta di diventare primo aiuto chef e pizzaiolo, esperienza? ZERO! Mi ha insegnato tutto, full immersion senza precedenti, dopo le 8-10 ore in azienda vado tutte le sere al ristorante, tranne il lunedì! Una vera e propria mazzata ma nello stesso tempo esperienza e scuola! C’è chi in Italia per fare il corso di pizzaiolo spende anche 1000€, io ho avuto la fortuna d’imparare direttamente sul campo, guadagnandoci e mangiando gratis! Il lato negativo di tutto questo è che mi sto dedicando solo al lavoro, weekend interi, sto rinunciando a tante cose e di questa Australia ho visto ancora poco, il livello di stanchezza è oltre ad ogni limite.

Dall’altra parte coi miei colleghi mi diverto un casino, mi aiutano tanto con la lingua e il capo della fabbrica e’ straordinario, ogni venerdì porta birra a volontà e il 90% delle volte torni a casa ubriaco! Al ristorante è una sfida continua per chi fa più clientela! Devo dire che qui le persone sono davvero gentili e disponibili e vivono davvero alla leggera, mi sono trovato diverse volte in difficoltà e ho ricevuto aiuto da persone che manco sanno chi sei, in Italia o in altre parti del mondo? Sapete già!
E così il tempo vola sopratutto quando sei felice e stai bene e di cose ne avrei da raccontare ma mi fermo qui.

Vorresti lavorare anche tu come pizzaiolo? Scopri come!

L’avventura continua

Siamo a metà marzo e finalmente tra pochi giorni si parte, dopo questi mesi di fuoco. Venerdì i rapporti di lavoro a malincuore si chiuderanno e via, andrò dove mi porta il cuore, dove l’istinto cerca la sua ragione!

A tutti quelli che desiderano una svolta e stanno pensando di fare il grande salto, fatelo, osate e non voltatevi indietro. Prendete l’indispensabile, caricatevi di positività e andate, il mondo è meraviglioso!

Sappiate che non è tutto oro ciò che luccica, non tutti i momenti sono facili, si è pur sempre lontani dalla famiglia e dalla vostra casa, ma un esperienza così non ha prezzo. Inseguire i sogni per sentirsi vivi!

Mia cara e oggi direi Amica Eleonora io ti ringrazio per avermi aperto gli occhi su questo mondo che grazie a te ora è la mia realtà. Aspettati un bel regalino al mio primo rientro.
Ma quante mail ci siamo scritti? Ora invece ti riempio di foto e video. Qui ti saluto e ti abbraccio forte! Un altro e grande riconoscimento va a GO STUDY e a tutto il Team di Milano. Con amore….Albert!

Thank you for everything mates! See ya!