Go Study Australia

Carmelo, 22 anni, dopo essersi laureato in Scienze Motorie ed aver lavorato come insegnante di tennis, ha deciso di lasciare tutto e partire per la splendida Sydney nel settembre del 2014. Qual è stato il motivo della sua decisione? Il desiderio di scoprire l’Australia e trovare lavoro come insegnante di tennis o nel settore dello sport.


“L’Australia è un paese con molte opportunità. E’ semplice trovare un lavoro qualsiasi, meno facile trovarlo nel proprio settore. Ma devo dire che, oltre a una buona dose di fortuna, la tenacia e la forza di volontà sono state le mie armi vincenti..”
Hay! My name is
Carmelo
Anno di nascita
1993
Città di provenienza
Italia
Attuale residenza
Sydney, Australia
Corsi frequentati
Corso di Sport & Fitness

Carmelo, 22 anni, dopo essersi laureato in Scienze Motorie ed aver lavorato come insegnante di tennis, ha deciso di lasciare tutto e partire per la splendida Sydney nel settembre del 2014. Qual è stato il motivo della sua decisione? Il desiderio di scoprire l’Australia e trovare lavoro come insegnante di tennis o nel settore dello sport.

1. Cosa ti ha spinto a partire per l’Austraila?

Mi ha sempre incuriosito l’Australia, fin da quando ero piccolo, e la spinta in più me l’ha data il fatto di voler migliorare il livello d’inglese con un’esperienza all’estero. Quale scelta migliore che unire l’utile al dilettevole?

2. Quali sono state le tue prime sensazioni a Sydney

La verità è che i miei primi giorni sono stati di semplice gestione grazie al mio vicino di casa che mi ha aiutato ad ambientarmi rapidamente. Per quanto riguarda l’accento australiano, continuo a non capirlo del tutto…ahahah!

3. In Australia: studi o lavori?

A dir la verità studio e lavoro. Sono venuto a Sydney per fare un Corso di Sport & Fitness della durata di qualche mese con l’obiettivodi trovare lavoro nel settore e, dopo aver bussato a molte porte, finalmente ho trovato quella giusta: ora lavoro presso l’Università di Sydney come insegnante di tennis. Non potevo chiedere di meglio!

 4. Come si vive in Australia?

Australia, Sydney nel mio caso, è un paese con molte opportunità di lavoro. E’ semplice trovare un lavoro qualsiasi, ma è meno facile trovarlo nel proprio settore. Devo dire che oltre a una buona dose di fortuna, la tenacia e la forza di volontà sono state le mie armi vincenti.

Per quanto riguarda l’ambiente è decisamente multiculturale, ci sono persone provenienti da ogni nazione e danno vita ad una splendida varietà di culture (anche a livello di cibo). Le spiagge e le coste sono incredibili, per non parlare del bel clima che dura per la maggior parte dell’anno. E’ un ottimo paese in cui vivere, anche per una breve esperienza.

5. Hai già fatto qualche esperienza nuova?

Ho già provato a fare diversi BBQ sulla spiaggia, grazie alle tantissime aree attrezzate, e poi come si fa a non farsi tentare dalle spiagge di Sydney? Il surf non l’ho ancora provato ma è di sicuro uno dei “to do” della mia lista.

 6. Quali sono le cose che ti mancano di più e quali meno?

Ciò che più mi manca è la mia famiglia e gli amici ma posso dire che qui in Australia me la sto cavando alla grande e sto conoscendo un sacco di persone nuove.

7. Hai già avuto l’occasione di viaggiare?

In questo momento, purtroppo, non ho tempo per fare il turista. Aspetto luglio di quest’anno, quando mio fratello e mio cugino verranno a trovarmi, di sicuro mi farò trovare preparato e con un programma ben dettagliato per non perderci nulla!

 8. Sei già passato nell’ufficio Go Study di Sydney?

Assolutamente sì, specialmente nelle prime settimane quando avevo dubbi sulle cose pratiche: aprire il conto corrente, quale compagnia telefonica scegliere, come cercare lavoro… Per chi arriva qui è senza dubbio un importante punto di riferimento su cui fare affidamento, con la certezza di aver a che fare con persone fidate.

 9. Cosa consiglieresti ai giovani che vogliono fare la tua stessa esperienza?

Non dubitate. Venire qui in Australia significa vivere una grande esperienza, imparare una lingua nuova, conoscere gente da tutto il mondo e soprattutto aprire la mente. Per quanto mi riguarda posso dire che è una scelta senza pentimento (anzi l’unico può essere quello di non partire)!

Buona Australia a tutti!
– Carmelo –