Assicurazione in base ai tipi di visto

La copertura sanitaria per gli italiani in Australia è regolata dal Reciprocal Health Care Agreements, accordi che prevedono una copertura sanitaria di base per qualsiasi malattia o incidente che si dovesse verificare durante la permanenza.
Ecco che tipo di assicurazione è prevista in base al tipo di visto richiesto:

È possibile attivare la copertura Medicare gratuita al proprio arrivo in Australia.

È possibile attivare la copertura Medicare gratuita al proprio arrivo in Australia. La durata della copertura Medicare è di 6 mesi.

Alla scadenza, occorre stipulare – se non si vogliono sostenere eventuali spese mediche – una nuova assicurazione privata pagando questa volta di tasca propria.

In alternativa, è possibile uscire dal paese per poi successivamente rientrare. Per poter attivare l’assicurazione sanitaria gratuita per i primi sei mesi bisogna recarsi negli uffici Medicare in possesso di:

● passaporto
● tessera sanitaria italiana
● visto

Ti verrà rilasciata una tessera sanitaria, simile a quella italiana, che dovrai portare sempre con te.

I possessori di Student Visa sono obbligati a stipulare l’OSHC (Overseas Student Health Cover) per tutta la durata della propria permanenza in Australia. Se si rinnova il visto, anche l’assicurazione dovrà essere prolungata. Esistono diversi tipi di assicurazioni OSHC, per esempio Medibank e AHM.

Le OSHC coprono i costi per le cure mediche, ospedaliere, i farmaci e i servizi dell’ambulanza (similmente a quella offerta da Medicare).
Le assicurazioni OSHC sono convenzionate con alcune strutture in cui è possibile esercitare il direct billing (il rimborso spese), mentre nelle strutture non convenzionate è necessario anticipare il costo delle cure e poi esercitare il claim (rimborso delle spese sanitarie sostenute).

In generale l’assicurazione sanitaria standard (quella garantita con i visti turistici, working holiday e dall’OSHC) prevede cure gratuite presso gli ospedali pubblici, medicine sovvenzionate dal Governo e rimborsi (limitati) per cure private.

Infine, stipulare un’assicurazione sanitaria privata OSHC in Australia è necessario anche per chi ha esaurito i sei mesi di assistenza pubblica gratuita Medicare.

Servizi medici non coperti da Medicare

I servizi medici non coperti da Medicare sono:

  • Medicinali non sovvenzionati dal PBS (Pharmaceutical Benefits Scheme)
  • Trattamenti organizzati prima di arrivare in Australia
  • Alloggio e cure mediche in un ospedale privato
  • Alloggio e cure mediche come paziente privato in un ospedale pubblico
  • Trasporto in ambulanza
  • Esami e trattamenti dentistici (ad eccezione di casi specifici introdotti per servizi sanitari uniti come parte del programma di Chronic Disease Management (CDM))
  • Fisioterapia, terapia occupazionale, logopedia, terapia oculare, servizi di chiropratica, podologia o la psicologia (ad eccezione di casi specifici introdotti per servizi sanitari uniti come parte del programma di Chronic Disease Management (CDM)
  • Agopuntura (a meno che non faccia parte della consultazione di un medico)
  • Occhiali e lenti a contatto
  • Apparecchi acustici e altri apparecchi
  • Il costo di protesi
  • Spese mediche per le quali è responsabile di qualcun altro (per esempio, un datore di lavoro o il governo)
  • Servizi medici che non sono clinicamente necessari
  • Chirurgia a scopo unicamente estetico
  • Esami per l’assicurazione sulla vita o per il fondo pensione
  • Terapie agli occhi
  • Permanenza presso case di cura

Tutti questi servizi possono però essere compresi stipulando polizze extra.

Visite mediche

È possibile ottenere cure mediche presso centri medici e studi privati presenti sul territorio australiano. In questo caso il pagamento di visite e trattamenti può essere effettuato nei seguenti modi:

Bulk bill* (Fatturazione di massa)

Il dottore fattura direttamente a Medicare. In questo caso ti verrà chiesto di mostrare la carta di assistenza sanitaria reciproca e di firmare un modulo di Medicare per il ‘bulk billing’ dopo aver visto il medico e non sarà necessario pagare nulla.

*Non tutti i medici applicano il bulk billing.

Fatturazione al Paziente

Il dottore consegna la fattura al paziente. È possibile:

Come si chiede il rimborso? In uno dei seguenti modi:

● Chiedi al personale dello studio se possono presentare la richiesta Medicare per conto tuo
● Chiedi il rimborso di persona presso un centro di assistenza DHS
● Invia un modulo di richiesta rimborso, che includa la fattura del medico originale e la ricevuta al Department of Human Services, GPO Box 9822.Riceverai poi un assegno per coprire la porzione di Medicare.
● Fai la richiesta online medianteself service
● Fai la richiesta per telefono chiamando il numero 132 011

Per presentare a Medicare la fattura non pagata bisogna:

● Portare la fattura insieme ad un modulo di richiesta compilato a un centro di assistenza DHS, oppure inviarlo al Department of Human Services, GPO Box 9822, nella tua città. Ti invieranno un assegno intestato al medico.
● Portare l’assegno al medico e pagare la differenza tra la copertura Medicare ed il costo totale della prestazione medica ricevuta.

Trattamento in ospedale

Se si riceve un trattamento medico essenziale in un ospedale pubblico, non ti verrà addebitato nessun costo per il trattamento e/o per l’alloggio.

Sara sufficiente mostrare il proprio passaporto o la carta di assistenza sanitaria al personale di riferimento quando si arriva in ospedale.

Se invece sceglierai di essere trattato come paziente privato in un ospedale pubblico o come paziente privato in una struttura privata, dovrai pagare sia le cure mediche che l’alloggio.

Queste spese non possono essere rivendicate da Medicare.

Ricordati, infine, che l’assicurazione è valida esclusivamente sul territorio australiano: se vuoi essere tutelato/a in caso di una visita in Nuova Zelanda o in un altro paese dovrai fare un’assicurazione di viaggio.

Cosa fare dopo i 6 mesi di copertura sanitaria?

Dopo i primi sei mesi di copertura sanitaria garantita ci sono due possibilità:

Stipulare un’assicurazione sanitaria privata (come nel caso degli Student Visa)
Uscire dall’Australia e rientrare: in questo caso basterà andare nuovamente nell’ufficio Medicare col tuo passaporto che testimonia il vostro momentaneo espatrio dalla terra dei canguri. In questo modo l’assicurazione sanitaria gratuita vi verrà rinnovata per altri 6 mesi.

Tutto chiaro? Ricorda che le pratiche per stipulare l’assicurazione rientrano tra i servizi di consulenza gratuita di Go Study Australia.

Ci occuperemo di tutta la burocrazia per farti ottenere la tessera sanitaria sin dal momento del tuo arrivo in Australia, per non correre nessun tipo di rischio.

Per quanto riguarda l’assicurazione OSHC facciamo riferimento alla società Medibank. Scopri tutti i dettagli su questa polizza visita questa pagina.

Per le specifiche dell’assicurazione Medicare invece visita Medicare Australia.