Go Study Australia

Dopo due anni di Working Holiday non ne hai ancora abbastanza? Non c'è 2 senza 3! Ora puoi rinnovare il tuo visto e rimanere per un terzo anno in Australia!

Se vuoi prolungare la tua permanenza in Australia rinnovando il tuo visto Working Holiday per il terzo anno, quello che devi fare sono 6 mesi  di lavoro nel settore primario, esattamente come hai fatto per ottenere il secondo visto, solo per un periodo più lungo. 

Per ottenere un terzo visto Working Holiday è necessario soddisfare una serie di requisiti.

Come avviene per il secondo Working Holiday, anche il terzo visto puoi richiederlo mentre sei in Australia, oppure al di fuori del paese.

Ma vediamo più nel dettaglio quali sono i requisit per accedervi.

Requisiti generali

Per rinnovare il Working Holiday Visa per il terzo anno è necessario:

  1. Avere completato almeno 6 mesi di lavoro specifico in una zona rurale (*) Australiana, durante il periodo di validità del secondo Working Holiday.
  2. Avere un’età compresa fra i 18 e i 30 anni nel momento in cui viene fatta richiesta (**)
  3. Fare richiesta del visto non più di 12 mesi prima dell’arrivo previsto in Australia (se ne fai richiesta fuori dal territorio Australiano)

Dovrai inoltre:

  • Essere fuori dal territorio Australiano nel momento in cui il visto ti verrà concesso, qualora tu ti trovassi al di fuori dall’Australia nel momento in cui ne hai fatto richiesta;
  • Essere in Australia nel momento in cui il visto ti verrà concesso, qualora tu ti trovassi in Australia nel momento in cui ne hai fatto richiesta;
  • Possedere un passaporto valido del paese che partecipa al programma di Working Holiday con l’Australia.

* Questo tipo di lavoro deve essere svolto all’interno di una zona regionale specifica in Australia, definita dal codice postale. Lavori e mansioni che vengono svolti al di fuori delle aree non ‘regionali’ non soddisfano questo requisito.

** Non puoi avere compiuto 31 anni nel momento in cui fai richiesta del visto, ma puoi averne più di 31 nel momento in cui il visto viene approvato.

Requisiti sanitari

Tutti i candidati sono tenuti a soddisfare alcuni requisiti medici. Nella maggior parte dei casi per chi ha passaporto italiano non servono visite mediche. Tuttavia, in alcune circostanze potrebbe essere necessario svolgere un esame medico, che può includere una radiografia del torace, cosí come test per HIV, Epatite B ed Epatite C.

Tutti gli esami sanitari richiesti devono essere completati prima che una decisione possa essere presa sulla tua domanda di visto.

Se hai bisogno di una visita medica, il costo non è incluso nella domanda di visto.

Assicurazione sanitaria

Se richiedi il visto da fuori Australia, al tuo rientro potrai richiedere di nuovo Medicare per 6 mesi. In tutti i casi il nostro suggerimento è di fare un’assicurazione sanitaria per tutta la durata della tua permanenza in Australia.

Requisiti economici

È necessario avere fondi sufficienti per supportare la fase iniziale del soggiorno. In linea generale $5.000 possono essere considerati sufficienti.

È possibile che ti venga richiesto di fornire prove, quali ad esempio una copia certificata di un estratto conto bancario.

Il lavoro nelle aree regional

Cosa significa “specified work” in Australia?

I settori nei quali puoi lavorare per poter accedere al terzo visto Working Holiday sono sempre gli stessi: agricoltura, allevamento, silvicoltura, pesca e raccolta di perle, estrazione mineraria e alcuni settori dell’industria delle costruzioni.

Quali aree rientrano nella definizione di ‘Australia regionale’?

È necessario completare il lavoro stagionale in una delle zone definite ‘rurali’ in Australia.

Per fortuna, queste zone sono presenti in ogni stato. Ogni stato ha infatti alcuni codici postali specifici che fanno parte dell’Australia regionale. Il South Australia e la Tasmania contano come Australia regionale nella loro interezza mentre altri, come il Western Australia, semplicemente richiedono di evitare le zone più popolate (per esempio, la città di Perth).

Di quali prove necessiti per chiedere il rinnovo?

Dovrai dimostrare di avere soddisfatto i requisiti prima che il secondo visto venga concesso. È possibile farlo allegando alcune prove alla richiesta.

Queste prove possono essere:

  • Una lista dei movimenti del tuo conto corrente;  
  • Biglietti dell’autobus, scontrini, ricevute, prova di alloggio;
  • Buste paga: salva le buste paga in ordine cronologico, creando un file PDF per ogni datore di lavoro. Allegherai poi ogni file alla richiesta di visto;
  • Tax return;
  • Lettera di raccomandazione da parte di un datore di lavoro. A questo proposito fai attenzione: ci sono state alcune segnalazioni di persone che stanno semplicemente pagando per procurarsi le prove. Tuttavia, questo metodo è sconsigliabile, in quanto il governo australiano ha recentemente intensificato gli sforzi per circoscrivere questo tipo di abuso e, se scoperto, potresti non poter più entrare in Australia, cosí come in Nuova Zelanda e negli Stati Uniti.

Quando devi fare la richiesta del visto?

Come per il primo e secondo visto Working Holiday, il procedimento è piuttosto veloce e snello. Dovrai naturalmente avere completato almeno 6 mesi di lavoro in una area rurale.

Inoltre, il tempo di attesa per l’approvazione del terzo working holiday visa attualmente è di 2-6 settimane, quindi devi fare in modo di iniziare il processo di richiesta almeno 28 giorni prima che il tuo primo working holiday scada, per minimizzare eventuali imprevisti.

Una volta che la tua richiesta verrà approvata, avrai un anno di tempo per attivare il visto, semplicemente arrivando nel territorio australiano.

In alternativa, se ti trovi in Australia quando presenti la tua domanda per il secondo visto, questo entrerà automaticamente in vigore quando scadrà il secondo working holiday.

Per qualsiasi domanda e per iniziare subito il processo per ottenere un terzo Working Holiday Visa, contattaci!