Go Study Australia

Senti che è arrivato il momento di cambiare vita? Vorresti fare un'esperienza all'estero, ma non sai da dove cominciare? Per prima cosa occorre scegliere la destinazione giusta. Noi ti spieghiamo perché scegliere l'Australia per un'esperienza all'estero è sempre una buona idea!

È UN PAESE IN SALUTE: cresce ininterrottamente da quasi 30 anni!

L'Australia è uno dei pochi paesi al mondo a non esser stato toccato dalla crisi globale negli ultimi anni, anzi: nel 2018 è entrata nel suo 27esimo anno consecutivo di crescita economica!

Ma come è possibile?

Senza dubbio l'Australia è stata capace, più degli altri paesi, di sfruttare il periodo di benessere che ha preceduto la crisi del 2008, riuscendo così a vivere di rendita in anni che invece sono stati particolarmente difficili per le altre nazioni. Quindi tutto merito di una gestione oculata delle risorse economiche? Non solo! I governi che si sono succeduti in questi 27 anni hanno puntato molto sui settori primari come quello minerario e agricolo, investendo su di essi e ponendo così le basi per far crescere il settore edilizio, che oggi è uno dei campi trainanti dell'economia australiana. A tutto questo bisogna aggiungere che per quanto l'attenzione del governo sia sempre stata incentrata su questi settori, non si è mai smesso di investire anche in altri ambiti come quello turistico ed educativo! Per saperne di più ecco l'articolo originale che parla dell'argomento. Sicuramente su tutto questo influisce anche la posizione geografica: così isolata e lontana l'Australia riesce a controllare con maggiore facilità il flusso di persone e di merci in arrivo e a regolamentarlo.

Quel che è certo comunque è che, se si vuole scegliere un paese estero in cui fare un'esperienza di vita, sarà difficile trovare un paese più stabile e sicuro, dal punto di vista economico, dell'Australia!

LA QUALITÀ DELLA VITA È ALTISSIMA: gli australiani sono tra i popoli più felici del mondo!

Non sarà un caso se Melbourne, una delle città australiane più amate dagli europei, è stata premiata per ben 7 anni consecutivi come la città in cui si vive meglio al mondo?! Secondo la classifica che l'Economist Intellingence Unit (il centro studi della rivista The Economist) annualmente redige, Melbourne, con i suoi 97,5 punti su 100, è considerata la città con la più alta qualità della vita del mondo. Il ranking tiene conto di 5 fattori principali per decretare il vincitore: l'istruzione, l'attenzione alla salute e all'ambiente, la stabilità economica, la cultura e l'efficienza delle infrastrutture. Ebbene su 140 città prese in considerazione, Melbourne presenta il meglio per ciascuno di questi aspetti sbaragliando la concorrenza. Ma non è finita qui, perché nella Top 10 di questa classifica l'Australia continua ad essere protagonItalia vs Australia: Indice di qualità della vitaista grazie ad Adelaide e Perth, che si collocano rispettivamente al quinto e al settimo posto. E Sydney segue a ruota accaparrandosi l'undicesimo posto. Niente male come risultati!

Del resto, non può essere un caso che l'Australia sia il 4° paese più felice del mondo!

In Australia puoi usufruire di tutte le comodità e i servizi che vivere in una città moderna e cosmopolita garantisce, senza per questo rinunciare a spazi verdi e natura incontaminata! Ma il paese non brilla soltanto per l'altissima qualità della vita, per la quasi totale assenza di traffico e per i servizi efficientissimi in ogni campo, ma anche per la sicurezza che garantisce sia dentro che fuori i centri abitati. Qui capita spesso di incontrare viaggiatori solitari - i cosidetti backpackers - o persone che si sono conosciute direttamente in Australia e hanno deciso di fare un pezzo di strada insieme. Così come può capitare di tornare a casa la sera tardi a piedi o sui mezzi pubblici senza preoccuparsi affatto dell'orario perché le città sono molto controllate e il livello di sicurezza altissimo. Ti viene in mente un altro paese al mondo di cui si possa dire lo stesso?

QUI CI SI GODE LA VITA, perché oltre al lavoro c'è di più!

Immagina di iniziare la tua giornata di buon’ora, con una bella corsa sulla spiaggia o una nuotata rigenerante nell'oceano, proseguire con un’abbondante colazione e poi andare al lavoro indossando infradito, scarpe sportive o addirittura a piedi nudi (salvo poi indossare le scarpe prima di iniziare l’orario lavorativo!). Passare la pausa pranzo al parco, in mezzo a pappagalli variopinti e meravigliose piante tropicali, terminare di lavorare quando il sole è ancora alto e quindi fare un salto in spiaggia o dovunque ci si possa dedicare al proprio passatempo. E poi, concludere la serata con una birra tra amici. Bello, vero? In Australia una tipica giornata lavorativa assomiglia molto a quella appena descritta.

Gli australiani infatti sposano quello che viene chiamato uno stile di vita "easy going", tranquillo e spensierato, in cui una parte importante della propria giornata (e della propria vita in generale) è dedicata a sé stessi, al proprio benessere e ai propri affetti. Niente stress, niente ritmi frenetici (o almeno si cerca di limitarli al minimo) e il tempo dedicato al lavoro termina quando finisce l'orario lavorativo: perché gli australiani lavorano per vivere, non vivono per lavorare e per quanto possano amare la propria professione sanno che c'è molto altro nella vita a cui dedicare il proprio tempo e le proprie attenzioni. Non di rado chi si trova a vivere qui, anche solo per un breve periodo, percepisce nettamente la differenza di mentalità e una volta tornato/a a casa ne sente la mancanza. Insomma, l'Australia può creare dipendenza e che una volta sperimentata la vita qui sia molto difficile rinunciarvi!

TANTE MERAVIGLIE IN UN UNICO PAESE

Con i suoi oltre 7500 km² l'Australia si estende su una superficie pari a quella europea (o quasi) e in questo enorme spazio si possono trovare oltre 500 parchi nazionali, più di 2700 riserve protette e ben 17 patrimoni UNESCO! E poi ancora deserti, foreste tropicali, montagne, lunghissime strisce di costa rocciosa o di sabbia finissima. Insomma: in Australia puoi trovare una quantità indescrivibile di paesaggi meravigliosi, così tanti che pensare di visitarli tutti è quasi impossibile, anche per i backpackers più fanatici.

Ad ogni modo: qualunque sia il tuo habitat ideale, in Australia - ne siamo certi - troverai il posto giusto per te, perché qui ce n'è davvero per tutti i gusti! Che tu sia un amante della grande città o di centri più raccolti, che tu ami la natura selvaggia o i parchi cittadini, il mare o la montagna, il freddo o il caldo, in Australia esiste un posto adatto a te, basta solo trovarlo. E Go Study è qui anche per questo! E una volta che avrai trovato il "tuo posto" australiano, potrai viaggiare alla scoperta di tutte - o almeno qualcuna - delle sue bellezze: dalla Great Ocean Road, a Uluru e il Red Centre, alle Whitsundays, Fraser Island, i Dodici Apostoli, le Blue Mountains, la Grande Barriera corallina, i Pinnacles e chi più ne ha, più ne metta...Non basterebbe una pagina per elencare tutte le meraviglie che è possibile ammirare Down Under! Ma non finisce qui: in Australia ci sono esemplari di flora e fauna impossibili da ammirare altrove, soprattutto per quanto riguarda gli animali. Non sarà un caso se uno dei nomi con cui viene chiamata è "terra dei canguri", anche se i canguri rappresentano solo una parte delle innumerevoli specie autoctone con cui potrai ritrovarti faccia a faccia durante un viaggio Down Under! Lo sapevi che alcuni degli animali più strani della terra abitano proprio qui? L'Australia, inoltre, è il paese perfetto per chi ama viaggiare on the road (anche in solitaria) ed entrare in contatto con la più autentica cultura locale, perché i suoi abitanti sono estremamente cordiali e sempre disponibili a darti una mano in caso di bisogno. E se ami vedere il paesaggio che si trasforma lungo il tuo viaggio, non c'è paese migliore di questo per sperimentarlo!

HA UN'ANIMA ACCOGLIENTE E MULTICULTURALE: da dovunque tu venga, qui puoi sentirti a casa!

Quando si arriva in Australia per la prima volta ci si rende subito conto della differenza rispetto all'Italia: qui la multiculturalità si respira ad ogni passo e il fatto che il paese sia un crocevia di culture e nazionalità differenti è un dato di fatto. Sarà a causa della vicinanza con il continente asiatico, da cui arriva buona parte degli stranieri che vivono un Australia, ma qui la diversità è stata resa un punto di forza, non un ostacolo allo sviluppo del paese. Sembra, anzi, che la presenza di un così alto numero di immigrati sia una delle ragioni per cui l'Australia funziona così bene: chi sceglie di emigrare Down Under - che decida di farlo per un periodo limitato di tempo o a lungo termine - è considerato una risorsa per l'economia locale. Non a caso a partire dal 1975 è stato istituito un visto che consente di lavorare a tempo pieno sul territorio australiano, il famoso Working Holiday visa, e che è possibile estendere per un secondo anno, per coloro che lavorano almeno 3 mesi (88 giorni) nel settore primario. Insomma qui tutti sono ben accetti, ma ad una condizione: che si rispettino le regole e ci si attenga alle disposizioni del proprio visto. Per chi sgarra non ci sono seconde possibilità e chi spreca la propria non avrà più l'opportunità di vivere il proprio sogno australiano!

QUI IL SETTORE EDUCATIVO È AL TOP!

L'Australia è un'ottima destinazione per chi è interessato a svolgere un percorso di studio o integrare la propria formazione con un'esperienza all'estero. Il settore educativo australiano, infatti, rientra nei 5 settori che registrano maggior crescita dell’economia del paese. Questo anche perché il Governo australiano punta molto su questo ambito: basti pensare che ogni anno circa 200 milioni di dollari vengono destinati a borse di studio internazionali! Niente male, vero? Pensa che, pur avendo una popolazione di soli 23 milioni di persone (per un'estensione che è pari a quasi tutta l'Europa), l'Australia è il terzo paese al mondo per numero di studenti internazionali, dopo Gran Bretagna e USA. Nel 2015 è stato anche raggiunto un record: quasi mezzo milione di studenti provenienti da oltre 200 paesi in tutto il mondo ha intrapreso un percorso di studi proprio nella terra dei canguri!! E gli italiani? Nel 2015 quasi 10.000 persone sono partite dall'Italia con un visto Student, il visto che collega la propria permanenza sul territorio australiano ad un percorso di studio, sia esso un semplice corso di inglese, un corso professionale o universitario. E il trend è in continua crescita: secondo i dati del rapporto Giovani italiani in Australia, dal 2011 al 2015 il numero di visti Student rilasciati a cittadini italiani è passato da poco meno di 2000 a oltre 4000. Segno del fatto che sempre più persone scelgono di investire nella propria esperienza all'estero, non limitandosi soltanto a fare un bel viaggio o a cercare un lavoro qualunque pur di guadagnarsi da vivere. Un corso di studio è spesso il primo passo per aspirare ad un buon posto di lavoro, aiutandoti a migliorare il proprio inglese, a conoscere in modo più approfondito il mercato del lavoro australiano e a creare una cerchia di conoscenze che può sempre tornare utile. ;-)

IL MERCATO DEL LAVORO É FLORIDO E FLESSIBILE

In Australia il mercato del lavoro è estremamente florido e flessibile: qui il tasso di disoccupazione è estremamente basso, al 5,7%, e proprio in virtù delle sue buone condizioni economiche trovare lavoro in Australia è relativamente semplice, o quantomeno più semplice che in Italia o in altri paesi europei, anche per chi arriva dall'estero! In Australia infatti 1 lavoratore su 3 non è nato in Australia, lo sapevi? Questo significa che gli immigrati che approdano nella terra dei canguri e cercano lavoro rappresentano una risorsa vitale per il paese. Lo dimostra il fatto che, da quando il flusso migratorio verso l'Australia ha iniziato a crescere, il Governo australiano ha sfruttato a proprio favore il fenomeno, introducendo - come abbiamo già scritto - il visto Working Holiday e la possibilità di estenderlo mettendosi al servizio del settore primario australiano. Inoltre l’immigrazione australiana è regolamentata sulla base di parametri strettamente legati alle esigenze occupazionali e sociali del paese. In questo senso, il governo australiano stila ogni anno una lista delle occupazioni più richieste. Servono ingegneri, pasticceri, pizzaioli, piastrellisti, educatori di infanzia? L’Australia apre le porte ai più qualificati, a patto che conoscano la lingua inglese e che dimostrino di avere le competenze necessarie. Tuttavia, non si deve pensare che trovare lavoro nel proprio settore sia sempre semplice.  Per chi parte con l'intenzione di svolgere la propria professione la parola d'ordine è "flessibilità". Infatti, quando diciamo che trovare lavoro non è complicato parliamo principalmente dei lavori cosiddetti casual, ovvero lavori per cui non è richiesta una particolare esperienza lavorativa precedente, perché il mestiere lo si può apprendere sul campo. Questo tipo di lavori si trova soprattutto nel settore dell'hospitality (camerieri, runner, baristi) ma anche in quello delle vendite (commessi, hostess). Per chi accetta questo scenario e si adatta a lavori anche al di fuori dal proprio ambito formativo/professionale, l’Australia rappresenta il paese perfetto. E’ straordinariamente premiante dal punto di vista remunerativo e permette di autofinanziarsi senza grossi sforzi: in Australia infatti anche il lavoro più "umile" è ben retribuito!

Italia vs Australia: Stipendio MedioTuttavia, per chi desidera porre fin da subito le basi per una carriera esclusivamente nel proprio ambito professionale, la strada può essere più complessa. In primis è fondamentale conoscere bene la lingua inglese e pianificare la propria esperienza con buon anticipo; insomma…Niente paura! La strategia migliore è non avere fretta e organizzare la propria esperienza costruendola passo dopo passo, per esempio, frequentando un corso professionale nel settore lavorativo che ti interessa. Per mantenerti (almeno in parte) durante il periodo di studi, potrai svolgere un lavoro casual per poi cercare una volta concluso il tuo percorso formativo un lavoro nel tuo ambito di interesse. Insomma parti preparato sì, ma con un atteggiamento aperto e flessibile perché l'Australia è una terra che offre tante opportunità!

NON CI SONO PREGIUDIZI!

In Australia hai la possibilità di fare (e diventare) ciò che vuoi, ma per davvero! Immagina di avere un sogno nel cassetto che non hai mai pensato di poter realizzare in Italia. Qui lo puoi fare!! Purché tu abbia tanta determinazione e un piano strutturato in testa, l'Australia è il posto giusto per trasformare il tuo sogno in realtà: come hanno fatto Massimo e Agnese che in Italia lavorano nel settore del fotovoltaico e in Australia si sono reinventati piadinari (e molto altro), aprendo uno stand ambulante a Sydney. O Dante e Francesca, con un passato da militare lui ed estetista lei, che sempre a Sydney hanno iniziato a produrre gelato al 100% artigianale su un laboratorio viaggiante!!Italia vs Australia: Tasso di Corruzione Il bello dell'Australia è proprio questo: non ci sono pregiudizi! Qualunque sia il tuo passato, quali che siano le tue esperienze lavorative, qui puoi reinventarti e ricominciare una vita completamente nuova, anche in un settore in cui non hai mai fatto esperienza in precedenza. Questo però non significa che sia sempre facile raggiungere i propri obiettivi, le difficoltà sono sempre dietro l'angolo! Bisogna perciò partire con una strategia ben precisa e mantenere un atteggiamento positivo: solo in questo modo il tuo progetto potrà passare dalla teoria alla pratica!

Insomma, dall'altissima qualità della vita alla florida situazione economica, dalla cultura aperta e multiculturale alle bellezze naturali, dalle opportunità educative al mercato del lavoro: ecco tutte le ragioni per cui l'Australia è la scelta migliore se si vuol vivere un'esperienza all'estero. C'è bisogno di aggiungere altro? Allora inizia adesso a pianificare il tuo viaggio nella terra dei canguri (e delle opportunità)!