Go Study Australia

È una delle domande che ci vengono rivolte più spesso da chi sta progettando un viaggio in Australia: qual è il periodo migliore per andare in Australia?

Stabilire a priori quale sia la stagione migliore per partire non è facile perché i fattori da prendere in considerazione sono tanti! Ogni periodo ha infatti i suoi pregi e i suoi difetti e la scelta in fin dei conti è estremamente soggettiva. Detto questo, la prima cosa che possiamo dire è che non esiste un momento “no” per andare in Australia: ogni stagione  può essere quella giusta, dipende da quali sono le tue esigenze e i tuoi obiettivi! Ovviamente chi ci fa questa domanda, nella maggior parte dei casi, vuole sapere qual è il momento in cui ci sono più probabilità di trovare lavoro in Australia. periodo migliore australia

Trovare lavoro in Australia: c’è una stagione migliore?

La stagionalità del lavoro riguarda soprattutto l’ambito hospitality (ristorazione e simili) e può essere un criterio valido da considerare se stai pensando alle piccole località costiere della costa est come ad esempio Byron Bay o Noosa, ma non lo è comunque per chi vuole cercare lavoro in altri settori e per chi sceglie una grande città. Persino Gold Coast con i suoi oltre 500 mila abitanti in questi anni non è più solo una meta vacanziera, ma anche una città vissuta tutto l’anno che può offrire buone possibilità di lavoro anche tra Marzo e Settembre quando non è in alta stagione. E nelle grandi città sopra il milione di abitanti la stagione diventa ancora meno influente sulle reali possibilità di lavoro. Quindi, partire ad esempio per Perth o Brisbane da Marzo in poi vi permetterà di avere un buon clima e meno traffico di persone che arrivano nello stesso periodo! Nel considerare il periodo della partenza, infatti, bisogna tenere conto anche di quanti partono nello stesso momento, esattamente come quando qui in Italia partiamo tutti per le ferie estive ad Agosto. Come molti di voi già sapranno, le stagioni in Australia sono invertite rispetto all’Europa perciò quando qui è inverno nel continente australiano è piena estate (da metà dicembre a metà marzo). Per questo motivo la maggior parte delle persone decide di partire a dicembre per andare incontro alla bella stagione, godersi il caldo, mentre in Italia le temperature si avvicinano allo zero.

Ecco perché una partenza per l’Australia fuori stagione – tra Marzo e Agosto – può dimostrarsi una scelta vincente per diversi motivi:

  • Maggiore disponibilità di voli economici (in certi mesi dell’anno si può volare in Australia con poco più di 500 euro!).
  • Maggiore disponibilità di alloggi e in media più possibilità di scegliere sistemazioni di qualità.
  • Meno concorrenza: ci sono persone che arrivano nello stesso momento e che come te stanno cercando un primo impiego.
  • Migliore qualità dei corsi offerti dalle scuole: nei periodi di bassa stagione le scuole sono meno affollate e anche nelle migliori scuole le classi passano da una media di 12-14 alunni per insegnante in alta stagione, a 9-10 alunni per insegnante in bassa stagione (e a questo si aggiungono delle SUPER OFFERTE come la Australian Winter di Langports).
  • L’inverno australiano non è così terribile: soprattutto per chi è cresciuto nel nord Italia un inverno a Sydney o Melbourne non potrà mai essere così terribile come l’autunno e l’inverno passati in Pianura Padana!
Partire per l’Australia da Marzo in poi quindi non solo può costare meno, ma può essere anche un vantaggio per potersi ambientare più facilmente e per avere un supporto ancora migliore dai nostri uffici con personale italiano. E se volessi partire da Settembre in poi? Non preoccuparti, noi ci siamo sempre e l’Australia è sempre lì, all’apice della sua stagione calda! Spesso per chi lavora durante la stagione estiva in Italia la partenza a Settembre resta la soluzione ideale. Il nostro consiglio se possibile è quello anticipare un po’ e magari scegliere Agosto per arrivare un po’ prima del grande esodo e avere qualche settimana in più per ambientarti.